Fogli e Parole d'Arte

Rivista d'arte on line, ha ricevuto il codice ISSN (International Standard Serial Number)
1973-2635
il 23 ottobre 2007.

Fogli e Parole d'Arte è diretta da
Andrea Bonavoglia (Roma)
e distribuita on line dalla società Ergonet di Montefiascone (Vt).

-Informazioni sui cookie-

Statistiche dal 2010

Visite agli articoli
1721371

Abbiamo 224 visitatori online

La prima versione on line di Fogli e Parole d'Arte, definitivamente chiusa all'inizio del  2012, aveva raccolto oltre 600mila contatti tra il 2007 e il 2012.

Cerca nel sito

Design, una storia italiana

INCONTRARE IL DESIGN - MEET DESIGN A ROMA E TORINO

 

Fig. 1

I luoghi scelti per incontrare il design sono: Roma, ai Mercati traianei, fino al 13 ottobre 2011 e Torino, al Palazzo Bertalazone di San Fermo dal 4 Novembre 2011 al 25 Gennaio 2012.

Nella celebre area archeologica dei Mercati di Traiano è allestita una grande esposizione che permette una visione panoramica sulla produzione degli oggetti domestici d’autore tipici del “made in Italy”.
In questo allestimento viene proposta una selezione riferita all’ambiente domestico, con oggetti creati dall’industria Italiana e firmati da designer dai nomi più o meno noti, ma tutti di grande livello, inserendo elegantemente gli oggetti, negli scabri spazi di pietra e laterizio del sito archeologico.

Sono esposte le sedie di Giò Ponti e di Franco Albini, le lampade di Castiglioni e di Frattini, le poltrone di Fabio Novembre, di Alessandro Mendini, di Joe Colombo, le posate di Carlo Scarpa e Paolo Portoghesi, in un compendio che attraversa con 62 Poltrone, 70 lampade, 26 serie di posate, 25 bicchieri, 13 specchi, 31 vasi, 69 sedie, 11 serie di sanitari, un significativo saggio della produzione industriale domestica italiana dal 1948 ad oggi.
Fig. 2L’esposizione, nell’ambito delle mostre per i 150 anni dell’unità d’Italia, ha l’obiettivo di celebrare il successo internazionale del Design di italica firma, e di presentarlo come prodotto d’avanguardia della creatività nazionale, esorcizzando l’attuale fenomeno di allontanamento dei centri industriali (e creativi) dal vecchio continente verso i paesi emergenti.

La mostra propone tre sezioni-eventi:

Meet Show: mostra storica di pezzi del design dal 1948 ad oggi;

Meet Talents: palcoscenico dedicato ai giovani e alla loro visione del design;

Meet People: incontri e dibattiti con designer di fama internazionale e illuminati imprenditori.

La sezione, chiamata - Meet Show – non segue un criterio storico-cronologico, o per autore, ma riunisce gli oggetti per tipologie di oggetti domestici: Bicchieri, Lampade, Poltrone, Posate, Sanitari, Sedie, Specchi, Vasi, permettendo una fruizione vivace ed il rapido confronto visivo fra forme e filosofie di un medesimo prodotto. Essa si svolge in un percorso al coperto, mentre in un percorso all’aperto, che si snoda tra i “basoli” della antica via Biberatica, il Piccolo Emiciclo e le terrazze dei Mercati, sono esposti alcuni esempi di oggetti domestici di design contemporaneo.

Essa merita una visita attenta per almeno tre motivi:

  1. E’ un vero e proprio nucleo museale del design italiano, per la grande quantità di oggetti d’autore, che raramente si possono vedere riuniti in un unico luogo

  2. Ha un allestimento semplice e suggestivo giocato nel contrasto dialettico fra la scabra materialità del foro di Traiano e la perfezione levigata delle finiture e materie degli oggetti. Le spiegazioni sono chiare e dirette e arricchiscono la comprensione dei pezzi esposti.

  3. Consente di visitare con lo stesso biglietto (cosa non da poco, vista l’esosità degli ingressi alle mostre di Architettura e Design - ad es. del Maxxi) l’area archeologica dei Mercati e del Foro di Traiano, (davanti ai quali spesso transitiamo distratti in automobile), immergendoci nel silenzio dell’area archeologica romana.

Fig. 3Per scongiurare i fantasmi della marginalità a cui si avvia la nostra cultura e la nostra produzione industriale; (e quindi il design, che ne è figlio), la mostra è corredata di due eventi eccellenti che sottolineano la continuità storica tra il “buon design” italiano e la produzione attuale:

Meet People presenta delle brevi, ma emozionanti conferenze, tenute da designer di grande spessore, come Michele De Lucchi, Fabio Novembre, Matteo Thun, ecc. e da responsabili delle maggiori firme dell’industria, che cercano di porre a contatto i visitatori con il pensiero dei creatori del Design italiano, e spiegare il significato del loro lavoro. Le conferenze sono gratuite, si svolgono in orario pomeridiano - serale e permettono di visitare la mostra con la suggestione notturna dei mercati traianei.

Meet Talents è la rassegna dei lavori di giovani ed emergenti designer, ai quali è stato affidato il compito di progettare oggetti domestici nello stile dell’industria sponsor, (la Mercedes Benz), con interessanti risultati, che sono esposti in un ‘apposita sezione della mostra.

Didascalie delle immagini

Fig. 1, L'allestimento della mostra

Fig. 2, La Lampada Bolaum di Frattini e Castiglioni, ARTEMIDE1970

Fig. 3, La poltrona Sacco, di Gatti, Paolini e Teodori, ZANOTTA 1968

 

Scheda tecnica

Roma – Mercati di Traiano – Via IV Novembre 94, dal 16 Settembre 2011 al 13 Ottobre 2011

Torino - Palazzo Bertalazone di San Fermo, dal 4 Novembre 2011 al 25 Gennaio 2012.

Orario, da martedì a domenica ore 9.00-19.00; chiuso il lunedì

Incontri, ogni martedì, mercoledì e giovedì dalle ore 18,30

Biglietto d'ingresso alla mostra Intero: € 8,50; ridotto: € 6,50

Incontri, Ingresso libero fino ad esaurimento posti (prenotazione obbligatoria)

Informazioni www. mercatiditraiano.it

Copyright © 2017 Fogli e Parole d'Arte. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.